(e)lezioni americane 2: sarò breve #primarielombardia

Ha vinto Obama.

Per la seconda volta.

“Fosse che fosse la volta buona”, forse è un segno divino che indica anche a noi italiani e lombardi che la strada è tracciata.

Abbandoniamo definitivamente le  strategie del “candidato sicuro”, degli inciuci, di apparato, della società civile, di coalizione .

Via libera alle candidature e alle primarie, prima in Lombardia ( dove da 18 anni il candidato “sicuro” non ha mai vinto, culminando in quel Filippo Penati che aveva già perso comunali e provinciali  e che ora, per i noti fatti, si ritira dalla politica, bontà sua) e poi a livello nazionale.

Dopo le nottate americane, torniamo ad entusiasmarci per le nostre “Primarie”.

Che non si sa mai.

 

 
 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: