I nostri fratelli Samb Modou e Diop Mor

Ancora stamattina su diversi quotidiani nazionali erano i “senegalesi”, gli “extracomunitari”.

Non degne di essere “persone”?

Samb Modou e Diop Mor sono state vittime di una violenza cieca, guidata dall’odio razzista e xenofobo, che da tanto e troppo tempo si respira nella terra della “brava gente”.

Colpevoli forse di essersi integrati, di lavorare, di portare via il pane agli “italiani”. Di poter sperare in un futuro migliore anche per i loro figli.

In quel “bel paese” dove un ex-ministro dell’istruzione si è ingegnato nella definizione di quote per i bambini figli di migranti nati in Italia. Stranieri in quello che è il loro Paese. E per cui la società civile ha lanciato una campagna “l’Italia sono anch’io”, che spero non cada nel vuoto, anche grazie all’appello del Presidente Giorgio Napolitano.

In quel “bel paese” dove  non si parla più di diritti per tutti gli esseri umani, indifferentemente dal colore della pelle, religione, appartenenza ma ci si chiude in un freddo egoismo per quelli là che si prendono le “case popolari”  e hanno i “buoni scuola”.

Capri espiatori di caporioni politici che usano il razzismo e la violenza in “parole, opere e missioni”.

Come nell’uso della parola “clandestino”. Il simbolo e la condanna di un “destino” per cui si può nascere e morire. In un barcone o per strada.

Solo ieri, mentre venivano trucidati Modou e Diop Mor, il nuovo ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri firmava una direttiva che consente ai giornalisti l’accesso ai centri per migranti (CIE, CARA, CPA), revocando di fatto la circolare 1305 del 1° dell’ex ministro Roberto Maroni, che aveva scatenato le proteste della società civile, dell’Ordine dei giornalisti e della FNSI.

Forse vale la pena ricordarlo.

O forse no, vale solo la pena di piangere per i nostri fratelli morti.

Samb Modou e Diop Mor.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: