Il comunicato della redazione e dei collaboratori di Varesenotizie.it

rassegna strong foto di rosy battaglia - batblogEcco il comunicato della redazione e dei collaboratori di Varesenotizie.it diffuso ieri sera a mezzo stampa:

“Da Martedì 1 febbraio la redazione di VareseNotizie.it ha cessato la propria attività. Sabato 29 gennaio, dopo 5 mesi di stipendi non pagati, la redazione ha prospettato alla proprietà del giornale, l’editore C&M Comunicazione, l’inizio di un’agitazione volta a tutelare i propri interessi.

Alla riunione convocata in tutta fretta dalla proprietà per lunedì 31 gennaio, ci è stata comunicata la decisione unilaterale di non aggiornare, dal giorno dopo, il giornale, e che il nostro lavoro non era più richiesto. La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno. Nessuno di noi, direttore compreso, si aspettava dalla proprietà una mossa del genere. Dal primo di settembre l’intera redazione e i collaboratori hanno lavorato senza che venisse corrisposto lo stipendio e, nonostante questo, la volontà era quella di continuare a portare avanti l’attività del giornale. Le continue e quasi giornaliere rassicurazioni date negli ultimi due mesi da parte della proprietà sul pagamento degli stipendi e sugli sforzi compiuti dallo staff commerciale per trovare nuovi inserzionisti e sponsor, facevano pensare che quella fosse anche la sua intenzione.

Quanto è successo ha dell’incredibile. Negli ultimi due anni VareseNotizie ha moltiplicato contatti e pagine visitate grazie al lavoro di direttore, redattori, collaboratori, tecnici. Spesso in condizioni di oggettiva emergenza, tutti hanno lavorato senza risparmiarsi per far crescere una voce nuova. A metà gennaio era stato predisposto un piano di crescita: restyling del sito, colloqui per nuove assunzioni, stabilizzazioni di collaboratori. Il tutto approvato dall’editore. Dall’espansione alla chiusura: cos’ha portato a un tale cambio in pochi giorni? Forse la richiesta di vedere retribuito il proprio lavoro?

Con il presente comunicato vogliamo ringraziare il nostro direttore, Alessandro Madron, che in questi ultimi due anni ha saputo governare una barca di difficile gestione, reggendo gli equilibri e motivando la squadra, riuscendo, con noi, a raggiungere risultati insperati solo pochi mesi fa. Peccato dover lasciare quando il vascello, da piccola scialuppa, aveva deciso di avventurarsi in mare aperto. Prendiamo l’occasione per ribadire come neppure lui fosse a conoscenza della decisione, presa unilateralmente dall’editore, di chiudere il giornale. Fatto, questo, tranquillamente dimostrabile.

Concludiamo con le parole del nostro direttore, che rispecchiano perfettamente il nostro punto di vista.

“Grazie ai lettori, che hanno dimostrato di apprezzare il nostro lavoro e grazie – nonostante tutto – anche alla C&M Comunicazione. Certo, mi sarei aspettato una fine migliore, ma anche questo è il segno evidente del declino della politica dell’apparire che sta mostrando tutti i suoi limiti, tanto a livello nazionale quanto in quello locale. È infatti bene rimarcare che Varesenotizie si proponeva ai suoi lettori come la testata di riferimento di un’area politica ben precisa, quella “laica” del Pdl…”

 

La redazione e i collaboratori di VareseNotizie.it

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: