A Stefano il ribelle, giornalista di pace.

Stefano Ferrario L’ultimo abbraccio è stato virtuale, qualche giorno fa, su Facebook, in occasione del suo compleanno.

Così scriveva accanto ad una bellissima foto di fiori e montagne:

“…e sono nato il 30 maggio 1969 alle 8.20 di mattina nel letto dei miei genitori…ed ero già ribelle fin da piccolo… a Samarate (VA), nella casa dove vivo tuttora… beh, un po’ di gossip ci voleva no?!..:-)”

Ed ironia della sorte apprendo oggi, della sua morte improvvisa, dovuta ad un incidente in moto, ieri notte , dai colleghi di Varesenews, che sempre hanno raccolto la sua voce pacifista e antimilitarista, in una provincia, come quella varesina, che tanto produce per l’industria bellica.

Avevamo appena condiviso la sua gioia per la pubblicazione di un suo primo articolo su E-il mensile, proprio su Finmeccanica Alenia-Aermacchi. A testimonianza di un lavoro di controinformazione costante ed impeterrito, come racconta Angelo Miotto, dai tempi di Peacereporter.

Anche se ci vedavamo poco, eravamo vicini, grazie ai fantastici mezzi del web 2.0. Lui ci pungolova con il suo impegno, i suoi pensieri, ragionamenti, articoli e bellissime foto, su come si potesse continuare a costruire un mondo diverso.

Ci sentavamo vicini, e non soli a lottare, noi pacifisti, non in nome di ideali astratti ma cercando di costruire un nuovo modo di concepire un modello di sviluppo possibile e sostenibile. Per noi, per i nostri figli, per l’ambiente, per il nostro Paese.

Stefano non ha mai smesso di stimolarci sull’importanza dell’educazione alla pace, sulla necessità di una informazione sociale, vicina alle persone e che guardasse il potere dall’alto al basso,  nel ricordarci come il “Made in Italy” che traina, ora come ora, è quello militare.

Oggi lo piangiamo tutti. Ci lascia un’eredità pesante,  che dobbiamo in qualche modo raccogliere e portare avanti.

Ciao Stefano, noi proseguiamo la marcia per la pace. Anche per te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 6.544 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: